Una petizione per fermare le grandi opere

I gruppi, i movimenti e le associazioni chiedono con una petizione al Presidente della Repubblica una moratoria sulle grandi opere, per fare pulizia e chiarezza prima del semestre europeo affidato all’Italia.  Firma la petizione online > Il recente arresto di Antonio Rognoni, Direttore generale di Infrastrutture Lombarde, ripropone il problema della fondatezza programmatica e della giustificazione socioeconomica delle grandi opere e delle iniziative come EXPO2015. I gruppi politici, i comitati, i movimenti e le associazioni firmatari di questo comunicato – che hanno anche lanciato la petizione – sostengono e ringraziano la Magistratura e gli enti che hanno fatto emergere queste malversazioni e chiedono al Governo una moratoria sul comparto delle grandi opere perchè ritengono che non si possa rilanciare l’economia italiana con opere nate vecchie come Pedemontana, con sprechi ingenti di soldi pubblici, con la devastazione del paesaggio che é una delle principali risorse nazionali. In particolare chiedono al Governo e agli organismi competenti (nuovo CIPE) di non concedere a Pedemontana  alcuna agevolazione pubblica o aiuto fiscale (si parla di 480 milioni di euro). I cittadini, che stanno sopportando gli effetti della crisi e delle conseguenti manovre economiche, hanno bisogno di avere la certezza che si sta facendo ogni sforzo per … Leggi tutto Una petizione per fermare le grandi opere