Il comitato torinese del Forum Salviamo il Paesaggio segnala all’attenzione di tutti l’ennesimo “attentato” in corso nei confronti di una delle poche aree verdi superstiti nella cintura di Torino, quella di Corso Piemonte a Settimo Torinese: uno dei Comuni più densamente popolati di centri commerciali e supermercati, e pertanto non bisognoso di un ulteriore insediamento di questo tipo, ma anche uno di quelli più duramente colpiti dal sacrificio di aree verdi in nome di progetti di business spesso immotivati e dall’esito tutt’altro che positivo (progetti ancora più incomprensibili alla luce della disastrosa situazione ambientale dell’area torinese).

La Giunta comunale di Settimo Torinese ha dunque deciso di autorizzare l’ennesimo consumo di suolo (e questo ci sembra incredibile, dopo decenni di dati ambientali sempre più drammatici che vedono come causa principale proprio la cementificazione selvaggia!!!), rilasciando il permesso a costruire un supermercato sul campo da calcio di corso Piemonte, struttura sportiva il cui uso è gratuito e utilizzabile da tutti, e che potrebbe rappresentare un luogo di aggregazione per i giovani appassionati di questo sport.

I cittadini di Settimo, firmatari di questa petizione, chiedono che tale decisione venga ritirata, ritenendo non necessaria l’apertura di un nuovo supermercato e riconoscendo invece la necessità di evitare una nuova cementificazione. Supermercati e centri commerciali a Settimo e dintorni ce ne sono in abbondanza, (Panorama, Auchan, Mercatò, Eurospin, Bennet, Lidl, Ins, Settimo Cielo, Outlet del Lusso, ecc.).

I cittadini chiedono inoltre che vengano riqualificate le strutture sportive (campo da bocce, da tennis e da calcio) presenti nel giardino pubblico e che il nuovo punto vendita, se proprio necessario, sia realizzato in un’area già cementificata o in una struttura di supermercati dismessi (via Monviso, via Schiapparelli, ecc.) esistenti a Settimo.

Firma anche tu la petizione online.

Share