Lo dice un provvedimento approvato da poco, non senza clamore, dalla giunta del governatore uscente della provincia di Bolzano Arno Kompatscher: agli italiani non residenti nella regione non sarà consentito acquistare un immobile di nuova costruzione come seconda casa.

Solo chi abita in Alto Adige potrà comprare le strutture che stanno sorgendo e che sorgeranno nei prossimi anni. Questo, pare, perché il territorio sta diventando sede prediletta dei facoltosi provenienti da tutta la penisola, che frequentano le loro case vacanza solo per qualche settimana l’anno, lasciando interi quartieri di paesi disabitati per diversi mesi. Questo, ovviamente, fa sì che le coppie giovani e chiunque si sposti all’interno della provincia faccia fatica a trovare una residenza.

Il divieto non è però assoluto, si estende “solamente” alle più frequentate località turistiche della regione, che comprendono 25 comuni e 26 frazioni. Al momento si stima che circa il 10% delle seconde case sul territorio siano in mano a non residenti nella zona. Per sapere se la misura si rivelerà o meno controproducente, non resta che aspettare.

Tratto da: http://www.montagna.tv/cms/131169/niente-seconda-casa-in-alto-adige-per-gli-italiani-non-residenti/

 

Share