Comitati cittadini e attivisti contro il progetto del Comune di Milano sul Parco del Ticinello: “mette in pericolo la biodiversità e non rispetta i vincoli previsti per il parco agricolo”. Raccolte 3000 firme in due giorni. Mercoledì 13 gennaio si riuniscono le Commissioni interessate.

Il progetto del Comune di Milano sul Parco agricolo del Ticinello ha sollevato la ferma opposizione di chi abita in Zona 5, con il supporto della Rete dei Comitati milanesi e di altre realtà ambientaliste, che chiedono di preservare la connotazione agricola e la biodiversità del Parco, rifugio per molte specie di uccelli (alcune protette a livello europeo) e di insetti, tra cui le lucciole.

Le criticità riguardano sia il senso generale del progetto, che cambierebbe il paesaggio di questo luogo, ormai più unico che raro all’interno della città e molto amato da chi lo frequenta, sia alcuni specifici interventi, per l’impatto che comporterebbero sulla biodiversità e sul consumo di suolo: inquinamento luminoso, percorsi in calcestre e/o in terra stabilizzata, percorribilità auto, abbattimento di alberi non motivate da necessità di manutenzione, nuove alberature non conformi alla paesaggistica locale tipica della pianura irrigua.

La prima fase dei lavori (Lotto 1) si è già conclusa, mentre devono ancora partire la seconda e la terza (Lotto 2 e Lotto 3). Prima che la discussione sul Lotto 2 arrivi in Consiglio comunale, la cittadinanza ha chiesto di essere ascoltata dalla Commissione urbanistica edilizia privata sistema agricolo milanese e dalla Commissione mobilità trasporti politiche ambientali energia protezione civile animali e verde. La Commissione congiunta si svolgerà mercoledì 13 gennaio 2021 alle ore 14.30.

Tra sabato 9 e domenica 10 gennaio circa 200 persone hanno partecipato alle iniziative realizzate per informare il quartiere e l’opinione pubblica: volantinaggi e passeggiate lungo i percorsi che saranno più colpiti dalle modifiche progettate dagli architetti. La petizione “Salviamo il Ticinello, l’unico parco agricolo all’interno della città di Milano” ha raccolto più di 3000 firme nel giro di due giorni.

Con i suoi 88 ettari è il quarto per superficie dei parchi milanesi ed è la punta più vicina al centro urbano del Parco Agricolo Sud Milano.

Link alla petizione: http://chng.it/6jHcHtf5Yg