Il 12 ottobre (ore 10,00/18,00), a Roma nella bella sede del Palazzo della Valle e in simultanea in modalità streaming, Confagricoltura e Assoverde presentano il “Libro Bianco del Verde”, nella sua prima edizione 2021.

Sono oltre 50 i contributi tecnico-scientifici firmati da professori universitari, professionisti, tecnici e gestori delle amministrazioni che, a diverso titolo e con differenti approcci, affrontano il tema del verde e del ruolo strategico che viali alberati, parchi e giardini, pubblici e privati, possono svolgere a livello urbano, a salvaguardia dell’ambiente, della qualità e della salubrità delle nostre città.

Un patrimonio di proposte e di idee che si pongono come sfida al cambiamento, in nome della Salute, dove il principio della ‘Cura’ (del suolo, dell’ambiente, degli animali e delle persone) deve indirizzare nuovi modelli di pianificazione, progettazione, gestione, cura e manutenzione, con un nuovo approccio, prima di tutto culturale, che mette al centro il ‘valore’ degli alberi e degli spazi verdi, la ‘qualità’ dei progetti e degli interventi, le ‘competenze’ e le ‘professionalità’ degli operatori.

All’interno di una elegante composizione editoriale, a rappresentare il ‘valore’ dei temi trattati, il Libro Bianco del Verde, è articolato in 3 volumi: il primo “per un Neo-Rinascimento della cura e della gestione del verde” sui temi del verde in ambito urbano; il secondo sul tema specialistico della “emergenza pini in Italia”; il terzo, il “Quaderno Tecnico”, raccoglie e presenta nelle loro specificità le aziende e i professionisti che hanno voluto aderire e sostenere l’iniziativa.

I lavori preparatori sono stati avviati un anno e mezzo fa, con le prime call ai Tavoli tecnici, poi seminari con gli addetti ai lavori, riunioni del Comitato tecnico-scientifico, raccordi con amministrazioni, università, ordini professionali, aziende e professionisti, oltre un imponente lavoro di redazione ed editoriale che hanno portato a questa prima edizione.

Il Convegno del 12 ottobre – nel corso del quale, in presenza di tutti gli autori, il Libro Bianco del Verde sarà presentato agli interlocutori istituzionali, principali destinatari delle proposte tecniche, normative, regolamentari – rappresenta l’avvio di un percorso – un Tavolo permanente – scandito annualmente da iniziative ed appuntamenti a scala nazionale e regionale, finalizzati a contestualizzare, indirizzare e dettagliare i temi e le proposte specifiche, e a metterle concretamente in attuazione.

Sarà possibile seguire il Convegno online iscrivendosi al link: https://bit.ly/3nB6A2k (con rilascio di CFP per Dottori Agronomi e Forestali, Periti Agrari e Periti Agrari Laureati, Agrotecnici e Agrotecnici Laureati, Architetti).