Con EXPO 2015 è prevista la realizzazione ad ovest di Milano di una Via d’Acqua: un’opera costosissima e ampiamente discussa. Poco naturalistica e molto artificiale, occuperà suolo attualmente agricolo e sconvolgerà il sistema irriguo storico e i parchi attuali. Molte associazioni e cittadini chiedono di rivedere il progetto scegliendo soluzioni alternative.

Per questo vi chiediamo di partecipare al nostro appello via mail per chiedere che l’opera NON venga realizzata, risparmiando così 98 MILIONI di denaro pubblico e salvando i parchi e il verde pubblico dall’ennesima devastazione.

Se il pulsante non funziona puoi inviare la mail seguendo le istruzioni qui di seguito:

Destinatari della mail (inserire tutti gli indirizzi nel campo “destinatario”, separati da punto e virgola):

sindaco.pisapia@comune.milano.it
basilio.rizzo@comune.milano.it
vicesindaco.decesaris@comune.milano.it
assessore.maran@comune.milano.it
assessore.majorino@comune.milano.it
assessore.granelli@comune.milano.it
assessore.dalfonso@comune.milano.it
assessore.benelli@comune.milano.it
assessore.tajani@comune.milano.it
assessore.bisconti@comune.milano.it
assessore.rozza@comune.milano.it

Oggetto: NO ALLA VIA D’ACQUA!

Testo del messaggio:

La via d’acqua è ormai considerata da esperti, associazioni e cittadini  una grande opera  inutile, disastrosa perché distrugge i tracciati dei fontanili storici per l’irrigazione e danneggia gravemente i parchi ed il verde pubblico (il parco Pertini nel quartiere gallaratese, il parco di Trenno, il Bosco in città, il parco delle Cave). Un’opera con un costo esorbitante ed ingiustificato, 89 milioni di euro,  che sperpera soldi pubblici. Chiediamo che l’opera venga annullata o si scelga una delle  alternative  suggerite dagli esperti e dalle associazioni.

Cordiali saluti,

Firma ….

Share