FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI
PER LA TERRA E IL PAESAGGIO

 
La nostra proposta di legge >

Agricoltura
Nasce una piattaforma per l’uso sostenibile del suolo

Nasce una piattaforma per l’uso sostenibile del suolo

Nei giorni scorsi è stato presentato, nella cornice della storica Reggia borbonica di Portici, LANDSUPPORT, un progetto innovativo e dal respiro internazionale che porterà alla realizzazione di una piattaforma di supporto alle decisioni in ambito territoriale a piccola e grande scala. Si tratta di uno strumento che a regime permetterà, con un semplice click, di...
Milano: la sfida di Piazza d’Armi tra bisogni pubblici e interesse privato

Milano: la sfida di Piazza d’Armi tra bisogni pubblici e interesse privato

Da una parte la mobilitazione popolare, la vocazione storica di un territorio e la rilevanza sanitaria di un’area naturalistica. Dall’altra i soggetti forti e l’idea diffusa che si possa mettere ordine con il cemento. Ma una soluzione diversa è possibile. (Immagini tratte dal sito Le Giardiniere Milano) Abbiamo fatto qualche domanda a Licia Martelli dell’Associazione...
L'alternativa neo-contadina

L’alternativa neo-contadina

Un Libro per tornare alla realtà e costruirne una diversa. L’alternativa neo-contadina: una dimensione complessiva di vita, una concezione di cosa sia il lavoro diversa da quella convenzionale, un’economia di decrescita che è anche una possibilità praticabile oggi come risposta “dal basso” alla crisi economica. Tale risposta è altrettanto una dissociazione sia dal modello economico-culturale...
Parco Agricolo Prealpino: un passo in avanti sulla strada della tutela del territorio

Parco Agricolo Prealpino: un passo in avanti sulla strada della tutela del territorio

   Il comitato Salviamo il Paesaggio di Cislago (VA) ha ricevuto nei giorni scorsi pieno sostegno dal sindaco per la creazione del Parco Agricolo Prealpino. Un altro tassello per il progetto lanciato dal gruppo nel 2014 con l’obiettivo di conservare un territorio vitale dal punto di vista agricolo e importante per la qualità ambientale. Un...
Biassono (MB): al centro della provincia del cemento, c'è chi vuole consumare ancora

Biassono (MB): al centro della provincia del cemento, c’è chi vuole consumare ancora

Trascurare la realtà e negare l’evidenza per consumare ancora il territorio. A cavallo di quattro dei comuni della provincia più urbanizzata d’Italia si propone un referendum consultivo per fermare l’impatto devastante ed irreversibile di un nuovo insediamento produttivo e commerciale. Nei giorni in cui l’ISPRA conferma con i numeri del rapporto 2017 sul consumo di suolo,...
Rapporto ISPRA - Altro che oneri e incassi tributari: un ettaro di urbanizzazione ci costa fino a 55mila euro

Rapporto ISPRA – Altro che oneri e incassi tributari: un ettaro di urbanizzazione ci costa fino a 55mila euro

L’impermeabilizzazione causa una perdita di servizi naturali che paghiamo, oltre che in salute, anche in termini economici. Lo dimostra l’Ispra nell’annuale rapporto sul consumo di suolo, fenomeno che non accenna a ridursi. Ecco l’entità dei costi, sottostimati o trascurati, che ribaltano la convenienza delle scelte urbanistiche dal ritorno economico solo nel breve termine. Il rapporto 2016...
Rapporto Agromafie: emergenza Pfas in Veneto

Rapporto Agromafie: emergenza Pfas in Veneto

Ancora una volta si torna a parlare di presenza di pfas – sostanze perfluoroalchiliche nelle province venete di Verona, Vicenza e Padova. Pubblicato il quarto rapporto sulle Agromafie – i crimini commessi nell’agroalimentare – di Coldiretti, Eurispes e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura. La ricerca riporta il dato della presenza di pfas – sostanze perfluoroalchiliche nelle...
Cassina de' Pecchi (MI): un piano a consumo zero che restituisce alla terra la sua funzione produttiva

Cassina de’ Pecchi (MI): un piano a consumo zero che restituisce alla terra la sua funzione produttiva

Con il nuovo strumento urbanistico questo comune del milanese ha scelto di azzerare il consumo di suolo e aumentare le aree tutelate. Un progetto speciale di comunità agricola e terre condivise restituirà al territorio l’originaria vocazione agricola con notevoli vantaggi ambientali, economici e sociali. Abbiamo posto qualche domanda agli assessori Sandro Medei (Urbanistica ed Edilizia) e...
La Terra ha perduto un terzo del suolo coltivabile negli ultimi 40 anni

La Terra ha perduto un terzo del suolo coltivabile negli ultimi 40 anni

Da “The Guardian”. Traduzione di MR  Gli esperti indicano il danno causato da erosione ed inquinamento, sollevando grandi preoccupazioni riguardo al suolo degradato nel bel mezzo dell’aumento della domanda globale di cibo. Il mondo ha perso un terzo del suo terreno coltivabile a causa dell’erosione o dell’inquinamento negli ultimi 40 anni, con conseguenze potenzialmente disastrose...
"Dirt. The Erosion of Civilizations": l'agricoltura come principale responsabile della distruzione del suolo

“Dirt. The Erosion of Civilizations”: l’agricoltura come principale responsabile della distruzione del suolo

Dirt è un libro talmente importante, pur nella sua monotematicità, che è difficile persino decidere come cominciare a presentarlo. Forse l’introduzione migliore è data da una frase contenuta nel libro stesso: “Tutto il resto – la cultura, l’arte, la scienza – dipende da un’adeguata produzione agricola. Invisibili durante i periodi di benessere, questi legami diventano...