FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI
PER LA TERRA E IL PAESAGGIO

 
La nostra proposta di legge >

Toscana
Firenze: il turismo consuma il diritto alla casa

Firenze: il turismo consuma il diritto alla casa

di Ilaria Agostini. Nella Firenze intramuros decenni di politiche mercantilistiche e di vuoto pianificatorio hanno cambiato la natura antropologica della residenza. Vediamo da vicino, dati alla mano, la residenza mutante e i suoi influssi nefasti sulla questione dell’abitare e del diritto alla casa. Tra 2001 e 2011 i residenti entro le mura sono aumentati dell’11%....
Il Tar del Lazio accoglie il ricorso delle Mamme no inceneritore

Il Tar del Lazio accoglie il ricorso delle Mamme no inceneritore

A seguito di un ricorso presentato anche dalle Mamme no inceneritore, il Tar regionale del Lazio, ancora una volta, ha bocciato la politica del Governo in materia di rifiuti e inceneritori. La nuova sentenza è stata depositata dal Tar del Lazio lo scorso 8 maggio, e “con questa ordinanza – si legge in una nota...
La Fattoria di tutti e tutte

La Fattoria di tutti e tutte

Sei anni fa a Bagno a Ripoli nessuno pensava che una fattoria abbandonata sulle proprie colline sarebbe diventata la casa di una splendida storia di autogoverno e agricoltura contadina ormai nota in diversi angoli del mondo. Oggi la Città metropolitana di Firenze si ostina a balbettare quelle che sono le uniche parole del suo assai...
Firenze: una Variante per la degenerazione urbana

Firenze: una Variante per la degenerazione urbana

di Ilaria Agostini. Proprio in nome della “rigenerazione urbana”, una Variante al Regolamento Urbanistico sottopone a trattamento degenerativo il corpo esangue della città storica e lo predispone a nuova speculazione immobiliare. La Variante al RU, approvata dalla Giunta e a breve in discussione consiliare, aggredisce il patrimonio edilizio storico e abolisce l’obbligatorietà del restauro sui...
In Amiata c'è un allarmante problema sanitario

In Amiata c’è un allarmante problema sanitario

A cura di Sos Geotermia – Rete Nazionale NoGESI. Progetto InVETTA (Ars): i dati (parziali) non possono che confermare un allarmante problema sanitario in Amiata. Moratoria subito delle centrali geotermiche, esistenti e di progetto. Tutte le analisi finora effettuate segnalano un eccesso generale di tutti gli inquinanti: Mercurio, Arsenico, Nichel, Cromo, Cobalto e, novità per...
Quali provvedimenti sulla pericolosa discarica dell’Ex Cava Viti di Montignoso e Pietrasanta?

Quali provvedimenti sulla pericolosa discarica dell’Ex Cava Viti di Montignoso e Pietrasanta?

A due passi dalla Riviera della Versilia prospera (si fa per dire) da troppi anni una discarica controllata decisamente piuttosto pericolosa.   Si tratta della discarica controllata per rifiuti speciali Ex Cava Viti, in località Porta, nei Comuni di Montignoso (MS) e di Pietrasanta (LU), gestita dalla Programma Ambiente Apuane s.p.a. Nel 1997 venne originariamente...
Salviamo la pineta

Salviamo la pineta

Il Gruppo “Salviamo le pinete!” ha lanciato questa petizione indirizzata alla Regione Toscana affrontando un tema che tocca molte altre zone d’Italia: https://www.change.org/p/regione-toscana-salviamo-la-pineta   Noi sottoscritti cittadini, ringraziando la Regione Toscana che ha approvato e finanziato un Processo partecipativo che ha portato al TAVOLO PERMANENTE PER LA SALVAGUARDIA DELLA PINETA da Castiglione della Pescaia all’Uccellina,...
Regione Toscana compra quote del Cosvig: ma non c’è conflitto di interessi, sig. Rossi?

Regione Toscana compra quote del Cosvig: ma non c’è conflitto di interessi, sig. Rossi?

L’ente, che poi delibera sulle centrali, diventa così controllore e controllato. Allarme dei Comitati e interrogazione al Parlamento europeo. A cura della Rete nazionale NoGESI. Con la deliberazione di giunta n.1395 dell’11/12/2017 (1) la regione Toscana procede “all’acquisizione delle quote di partecipazione in Co.Svi.G. s.c.r.l., fino al massimo consentito dallo statuto della medesima società,… …per...
Dopo Suvereto anche Campiglia dice No alla Sales

Dopo Suvereto anche Campiglia dice No alla Sales

A cura del Comitato per Campiglia. Dopo le crescenti pressioni della società civile, l’impegno del nostro Comitato e l’iniziativa esemplare del Comune di Suvereto, anche il Comune di Campiglia ha detto no alla Sales per l’ampliamento delle cave. È un segno dei tempi, da salutare con favore, il segno che si sta incominciando a capire...
Pale eoliche su Monte Calvi

Pale eoliche su Monte Calvi

A cura dell’Arch. Alberto Primi, Comitato per Campiglia. Il 24 novembre dello scorso anno la Società Cave di Campiglia Spa ha richiesto alla Regione l’avvio del procedimento di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) relativamente a un progetto di impianto eolico costituito da due pale eoliche alte 125 metri, da porre sulla sommità di Monte Calvi...