FORUM ITALIANO DEI MOVIMENTI
PER LA TERRA E IL PAESAGGIO

Opinioni
Roma non fu costruita in un giorno

Roma non fu costruita in un giorno

Roma non fu costruita in un giorno. Per questo dubito che fu anche smantellata in poco tempo. La vulgata delle scuole medie mi rifilò un bidone: la città eterna distrutta dalle orde dei barbari. Né i barbari, né ovviamente gli antichi romani avevano le inquietanti capacità tecnologiche di costruzione-devastazione delle quali noi oggi disponiamo (e...
L'esaltazione ipocrita dell'Expo 2015

L’esaltazione ipocrita dell’Expo 2015

“Prima c’erano i campi di sterminio, ora c’è lo sterminio dei campi ed è la stessa logica “. (Andrea Zanzotto) Fra coloro che esaltano l’Expo e nutrono aspettative sul suo successo ci sono coloro che per decenni hanno lavorato, inconsapevolmente (spero), per affossare il ruolo e il peso economico dell’agricoltura. Mi riferisco a politici e...
Agricoltura sostenibile: un ossimoro?

Agricoltura sostenibile: un ossimoro?

Questa è la traduzione di un articolo di Toby Hemenway apparso originariamente su Pattern Literacy e ripubblicato su Our Finite World. La propongo come commento a uno dei temi principali di questo sito, la difesa del ‘suolo agricolo’ come unica possibilità, dimenticando che ci sono se non altro delle alternative. Nota: in inglese, culture significa...
Super-guardrail: paradossali inviti all’insicurezza stradale

Super-guardrail: paradossali inviti all’insicurezza stradale

Articolo sul rapporto tra guardrail moderni e percezione del paesaggio (Arch. Danilo Odetto, esperto in moderazione del traffico e sicurezza stradale) Prendendo spunto dalla segnalazione di Italia Nostra Domodossola e da un articolo sul FQ, porto alla Vostra attenzione alcune importanti considerazioni sulle condizioni di insicurezza stradale che, paradossalmente, i guardrail, soprattutto se elevati e continui, con...
L'impronta ecologica del "caro estinto"

L’impronta ecologica del “caro estinto”

“Ricordati uomo che sei polvere, e polvere ritornerai”: così dice il sacerdote al fedele il Mercoledì delle ceneri, mentre traccia con le dita una croce sulla sua fronte. È una metafora di grande impatto, ma forse la sua formulazione andrebbe aggiornata: a forza di sentirci ripetere che diventeremo polvere abbiamo preso provvedimenti, e la sepoltura...
Sblocca-Italia: Firenze e l’anticipazione zelante

Sblocca-Italia: Firenze e l’anticipazione zelante

Nella tana del lupo – Osservatorio sulla controriforma Primo incontro: Sblocca Italia, o il grande appetito (con Paolo Berdini) Laboratorio politico perUnaltracittà Firenze, 7 novembre 2014 di Ilaria Agostini Per l’attuale governo, Firenze ha costituito un fruttuoso banco di prova. Dal punto di vista politico: autocrazia, deliberazioni d’urgenza (quella per la pedonalizzazione di piazza del...

Lettera aperta sul piano paesaggistico della Toscana

Pubblichiamo la lettera di Daniela Poli al  direttore del dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze Firenze, 13 ottobre 2014 Caro direttore, ti scrivo perché avendo coordinato un gruppo di ricercatori del Centro Interuniversitario di Scienze del Territorio per il piano paesaggistico della Regione Toscana sono rimasta stupita e amareggiata dall’articolo a tuo nome che è...
Sblocca-Italia e politiche energetiche: un futuro pieno di contraddizioni?

Sblocca-Italia e politiche energetiche: un futuro pieno di contraddizioni?

Di energia non è bene parlare in termini superficiali. L’Italia è tuttora uno dei paesi più industrializzati del mondo, e i consumi energetici formano una cospicua tranche dell’economia nazionale. L’Italia, inoltre, è costretta a importare gran parte dell’energia che consuma. Di energia non si deve poi parlare superficialmente perché i modi di fabbricarla hanno un...

Appello nazionale per la salvaguardia dei corsi d’acqua dall’eccesso di sfruttamento idroelettrico

Le associazioni ambientaliste, culturali e tecnico-scientifiche e i comitati di cittadini di seguito elencati PRESO ATTO – del ritardo da parte del Governo italiano, delle Autorità di Bacino e delle Regioni nel completo recepimento della Direttiva Quadro sulle Acque, 2000/60/CE, che sostiene la necessità di ristabilire la buona qualità dei corsi d’acqua e comunque di non degradarne le...
Chi vuole cementificare l’Italia

Chi vuole cementificare l’Italia

La ricetta da Lupi per “sbloccare l’Italia” è una selvaggia deregulation che capovolge la gerarchia costituzionale fra pubblico interesse e profitto privato, e imbavagliando le Soprintendenze impone agli organi di tutela la santa ubbidienza alle imprese di costruzione. ___________________________________________ Di Salvatore Settis, da “La Repubblica”, 30 settembre 2014 Il Lupi non perde né il pelo...