Il Forum Salviamo il Paesaggio è da anni attivo su diversi “fronti” che riguardano suolo, territorio e paesaggio sia a livello locale e sia a livello regionale, nazionale, europeo e mondiale. La nostra vera forza risiede nell’agire delle molteplici associazioni territoriali che producono l’effetto-valanga di una palla di neve lanciata su un pendio.

Tra le varie iniziative intraprese ufficialmente, aderiamo alla Good Food, Good Farming Campaign che terrà due giornate europee il 27 e 28 ottobre prossimi. L’obiettivo della Campagna è di attirare l’attenzione sulla prossima riforma della politica agricola comune (PAC) che entrerà in vigore nel 2020. Si vuole ottenere una nuova PAC europea che sostenga i piccoli agricoltori e il mondo rurale, che non incida sul cambiamento climatico o sulla sofferenza degli animali e soprattutto che fornisca cibo sano per tutti. Ciò naturalmente include la protezione di suolo, acqua, ecosistemi e biodiversità.

Questa campagna europea vede l’intervento attivo di molte associazioni non governative che hanno lanciato la proposta delle due giornate d’azione. Segnaliamo Meine Landwirtschaft, Friends of the Earth Europe, Slow Food, Heinrich Boell Foundation, European Coordination Via Campesina, ARC2020, Bread for the World, Pour une autre PAC, …

Quindi il 27 e 28 ottobre prossimi da tutti gli Stati membri dell’Unione Europea si alzerà un’unica voce per una nuova politica agricola comune.

Come Forum Salviamo il Paesaggio abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa, perché riporta il suolo e la sua fertilità naturale tra le priorità da sostenere.

La nostra non vuole però essere una adesione di “facciata”, per questo chiediamo a tutte le nostre associazioni di partecipare direttamente a queste due giornate. Non si tratta di fare cose al di fuori della nostra portata; al contrario, l’obiettivo è di sensibilizzare il maggior numero di persone che normalmente non si preoccupano di come le scelte di politica agricola comunitarie influenzino il cibo che arriva sulla loro tavola.

Cosa possiamo fare?
Prima di tutto, leggere la “chiamata ad agire”, che trovate in italiano qui.

Poi, attivarsi con iniziative proprie ove la creatività e la fantasia siano capaci di promuovere attenzione e sensibilizzare sull’importanza di una nuova PAC.

Concretamente:

Diffondere largamente l’invito all’azione tra i membri della tua stessa associazione e tra amici, conoscenti, altre associazioni, inviandola a contatti o conoscenti anche all’estero visto che è disponibile in più lingue http://www.goodfoodgoodfarming.eu/days-of-action-2018.html.
Tutto si potrebbe fare in famiglia o a gruppi tramite i mezzi di comunicazione elettronici.

Contribuire all’azione fotografica, a partire dall’inizio di settembre. Obiettivo: raccogliere oltre 1.000 immagini da tutta Europa con persone che chiedono un futuro migliore per il cibo e l’agricoltura. Le foto o video sono da inviare via web.

Organizzare un evento per il 27/28 ottobre, o incorniciare un evento già programmato in ottobre nell’ambito della campagna. Potrebbe essere un’azione nella comunità locale, come un picnic di protesta, una proiezione cinematografica, un mercato degli agricoltori, una visita in fattoria o a dei pastori. Libero spazio alla creatività per mobilitare molte persone a partecipare alla comune protesta.

Teneteci al corrente delle vostre iniziative, comunicandole alla nostra redazione: redazione@salviamoilpaesaggio.it

Per ogni approfondimento: http://www.goodfoodgoodfarming.eu/

 

Share