Immagina nel cuore di Padova un grande Parco, dove possa svilupparsi (germogliare?!…) anche una produzione agricola orientata al consumo dei suoi cittadini.

Immagina che in questi spazi si possa inoltre passeggiare, godere della natura, accompagnare la crescita di nuove piante, alberi, e prendersene cura.

È così che vediamo il futuro del Basso Isonzo (nella zona sud di Padova): un Parco Agricolo Urbano al servizio della città! Di una città cementificata per oltre il 50% del suo territorio comunale (ISPRA 2020).

Il prossimo passo che vogliamo fare assieme è produrre una passata di pomodoro a filiera cortissima, partecipata e sostenuta dai cittadini, coltivata e trasformata interamente nelle terre del Basso Isonzo.

L’area del Basso Isonzo rappresenta un’opportunità unica per la città di Padova; con questo progetto si vuole anche difendere uno dei cunei verdi più estesi della città dalla speculazione edilizia, alla luce della recente acquisizione di un terreno di 30.000 mq all’interno dell’area da parte di una multinazionale della GDO.

Possiamo, tutti assieme, dare una mano ai cittadini che stanno cercando di offrire un’alternativa a questo territorio e sostenere le attività del Comitato per il Parco Agricolo. Qui trovate tutte le informazioni necessarie.