Si intende per Patto di Paesaggio un accordo di governance partecipata rivolta alle strutture e alle risorse dei territori e degli ambiti montano-collinari compresi nei Comuni di Acquasparta, Sangemini e nei Comuni di Avigliano Umbro e Montecastrilli fino ai monti Amerini, nei termini di una riqualificazione complessiva e della rinascita di questi ambienti e degli insediamenti in essi radicati, che si concretizza tramite la Governance partecipata.

Sabato 20 Aprile presso il Centro Servizi di Montecastrilli si è tenuto l’incontro per la firma del Patto di Paesaggio.

Per noi dell’Associazione “Il Laboratorio del Paesaggio” questa tappa rappresenta un importante momento di condivisione con gli altri attori sul territorio per la creazione di una rete attiva di tutela e valorizzazione.

Una firma di “impegno reciproco” come è stata definita dall’architetto Donatella Venti, coordinatrice generale del progetto, che ha presentato il lavoro di tre anni seguendo lo spirito della Convenzione Europea del Paesaggio. Obiettivo comune: creare nuovi percorsi di governo del Territorio il più possibile partecipati sia dalle istituzioni che dai cittadini.

Parla invece di “Prezioso strumento di arricchimento e sostegno del territorio” il Vice-Presidente della Provincia di Terni, Vittorio Piacenti D’Ubaldi, “che deve essere vissuto anche come un momento di confronto collettivo tra le amministrazioni dei vari comuni, chiamate in futuro a nuove e più strette forme di collaborazione anche in virtù di possibili riforme degli enti locali”.

I Sindaci dei quattro comuni interessati al Patto (Avigliano Umbro, Montecastrilli, Acquasparta e San Gemini) hanno ribadito l’importanza del progetto quale opportunità per riscoprire il paesaggio, intercettare risorse per potenziarlo concretamente, creare nuove reti territoriali che vadano al di là dei confini comunali, verso una modello di gestione integrata dei servizi, basato sui valori assoluti di tutela dell’ambiente e del territorio. I Sindaci hanno anche ringraziato e sottolineato l’impegno dei singoli cittadini e delle associazioni coinvolte che in questi tre anni si sono spese per realizzare e promuovere nuove forme di conoscenza del Paesaggio.

Tra i firmatari del Patto di Paesaggio, oltre alla Provincia di Terni e ai Sindaci, altre associazioni come Slow Food–Terre dell’Umbria Meridionale, Cooperativa Kairos, le Pro-Loco associazioni locali, imprenditori e privati cittadini tutti animati da uno stesso obiettivo: vivere il paesaggio e il territorio come un’imprescindibile Bene Comune da proteggere e valorizzare.

Il Patto di Paesaggio è ancora aperto, per ulteriori informazioni si può contattare l’Associazione Culturale “Il Laboratorio del Paesaggio”:
e-mail paesaggio@wau.it , oppure www.facebook.com/illaboratoriodelpaesaggio

 

Sito web associazione “Il Laboratorio del paesaggio”

Sintesi, Governance, Attivazione del processo” (scarica file pdf) >>