Riceviamo da Pro Natura Torino e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato del 6 febbraio 2018.

L’interramento della Ferrovia Torino-Ceres: un progetto da fermare

L’inizio degli abbattimenti dell’alberata di corso Grosseto è la conseguenza dell’avvio dei lavori per la realizzazione del progetto di interramento della Ferrovia Torino-Ceres sotto l’asse della carreggiata centrale del corso per collegare l’importante linea di trasporto pubblico proveniente dalle Valli di Lanzo al passante ferroviario in corrispondenza della Stazione ferroviaria Fossata-Rebaudengo.

Da anni Pro Natura Torino propone un’alternativa condivisa da altre Associazioni e Comitati decisamente meno impattante rispetto al territorio cittadino, per contrastare quella che consideriamo la più “massiccia grande opera” dopo la costruzione del passante
ferroviario, partito ancora negli anni ’80. La città di Torino è rimasta per questo lungo arco di tempo sostanzialmente passiva, essendo stato demandato tutto quanto dalla regione Piemonte alla Società di Committenza Regionale, la cui struttura non si è mai fatta carico di individuare un percorso democratico nei confronti della cittadinanza, mentre l’azione
informativa è stata essenzialmente svolta, sulla base delle conoscenze acquisite, da Associazioni e Comitati locali.
I cittadini si vengono quindi a trovare di fronte al fatto compiuto, mentre il comune di Torino deve trovare la soluzione per “mitigare” i danni in fase di cantiere.
Il progetto ha avuto un iter lungo e ci preme ricordare che nel 2007 venne presentato da Associazioni e Comitati un esposto al Ministero delle Infrastrutture contro la parziale devastazione del Parco Sempione per installare il cantiere del Passante ferroviario e della Stazione Fossata e anche per segnalare le irregolarità delle procedure dal punto di vista
urbanistico. Se il nuovo progetto della Torino-Ceres interrata sotto corso Grosseto procederà questa area sarà sede del cantiere.
Inoltre nel 2008 Pro Natura Torino chiese che il progetto venisse sottoposto alla procedura di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) stante la rilevanza dei lavori da fare.
Purtroppo la Valutazione non si fece.
Pro Natura Torino ha ricostruito tutto il percorso procedurale, che mette a disposizione di chi voglia approfondire la questione, ma ritiene necessario ricordare che al momento sono ancora molte le opposizioni al progetto, anche da parte di Istituzioni pubbliche.

Il vicepresidente, referente per l’urbanistica
(Emilio Soave)

 

Share