Poco prima delle ultime elezioni europee, alcuni reportage mediatici illustravano la scarsa considerazione e conoscenza dei meccanismi e delle istituzioni europee da parte degli intervistati. Tale constatazione risultava vera non solo tra normali cittadini, amministratori pubblici e politici, ma anche per associazioni di volontariato e della società civile. Lo stesso riscontro, e in maniera ancora più critica, lo si può ottenere per le tematiche del suolo, territorio e paesaggio: per le stesse associazioni che se ne occupano concretamente, la dimensione europea è spesso inesistente.

In questo delicato quadro, il Forum nazionale Salviamo il Paesaggio si è dotato da anni di un gruppo di lavoro specifico che collega la tutela del suolo e la dimensione europea. Obiettivo: fronteggiare l’evolversi del quadro normativo all’interno delle istituzioni europee e sensibilizzare i principali “stakeholder” e gli stessi appartenenti al Forum.

Un Gruppo di Lavoro non è però sufficiente, si deve arrivare a un quadro di riferimento più vasto. Si devono sperimentare azioni che facilitino l’avvicinarsi delle nuove generazioni alla tematica suolo, territorio e paesaggio e il loro collegamento con la dimensione europea.

A tale scopo il Forum nazionale Salviamo il Paesaggio e il suo Gruppo di Lavoro “Suolo Europa” (GSE) propongono di aggregare e mettere in comune le energie e esperienze delle nuove generazioni in un quadro di crescita sostenibile europeo.
Due gli obiettivi legati alla protezione del suolo:

  1. creare un gruppo di sostegno all’interno dei vari stati membri dell’UE;
  2. costituire un nucleo di persone, delle istituzioni europee e non, presenti a Bruxelles.

In questo ampio contesto, il Forum offre a un/a potenziale interessata/o, all’interno di un percorso di studi universitari definiti dallo stesso proponente, di affrontare la dimensione europea di suolo/territorio/paesaggio.

In sostanza, ciò che il Forum intende realizzare è la creazione di legami e rapporti con le associazioni sensibili al tema appartenenti agli Stati membri dell’Unione Europea.

Il/la giovane studente/studentessa individuato/a avrà il compito di avanzare i primi contatti o approfondire la conoscenza già avviata. Il percorso potrebbe, ovviamente, costituire anche la base per la tesi finale di un corso di laurea di fine secondo ciclo.

Il dettaglio di questa attività sarà concordato tra il Forum Salviamo il Paesaggio, lo “sponsor” amministrativo (alias Università o istituzione pubblica) e la/o stessa/o candidata/o che non dovrà affrontare tale attività solo su base volontaria.

Malgrado la limitatissima situazione finanziaria del Forum, infatti, un minimo ma significativo sostegno (una piccola “borsa di studio” di 2mila euro) viene messo a disposizione del candidata/o al fine di affrontare l’attività definita all’interno di istituzioni comunitarie al di fuori dei confini dell’Italia.

Una buona opportunità per una/un giovane universitaria/o che abbia voglia di mettersi in gioco e “scommettere” con un futuro fatto di relazioni continentali e di rispetto delle risorse naturali.

Coloro che sono interessati da questa proposta sono invitati a prendere contatto scrivendo ad ambedue i seguenti indirizzi email:

segreteria@salviamoilpaesaggio.it e suolo.europa@gmail.com

Condividi: