In Trentino si finanzia il recupero dei muri a secco

“I muretti a secco sono una caratteristica importante del paesaggio rurale del Trentino, soprattutto nelle valli dove sono presenti terrazzamenti a vigneti o a frutteto. Hanno un valore culturale e identitario ma naturalmente anche produttivo ed ecologico, e testimoniano della cura e dell’attenzione che le comunità rivolgono al proprio territorio. Siamo felici perciò che il Fondo per la riqualificazione degli insediamenti storici e del paesaggio, ed in particolare il Bando per i muretti a secco, che abbiamo avviato nel 2021, abbiano riscosso un notevole successo da parte dei privati. Nel biennio i beneficiari sono stati complessivamente 559, per un importo totale finanziato di € 1.670.000,00. Continuiamo così, e trasmettiamo l’amore per il nostro paesaggio rurale alle nuove generazioni”.

Con queste parole il vicepresidente e assessore all’urbanistica e ambiente Mario Tonina ha commentato gli ultimi dati forniti dal Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio sul sostegno dato dalla Provincia autonoma di Trento ai progetti di recupero e manutenzione dei muretti a secco nel biennio 2021-2022. Il Fondo per la riqualificazione degli insediamenti storici e del paesaggio è finalizzato a promuovere interventi per il recupero, la conservazione e la tutela del paesaggio, per far fronte, tramite anche piccole contribuzioni a soggetti privati, a eventuali situazioni di degrado ambientale e di abbandono, per interventi di conservazione, sistemazione o ripristino del paesaggio rurale montano.

Il Fondo mette a disposizione contributi dedicati al recupero delle tradizionali murature a secco e dal 2021 è stato avviato il nuovo Bando che prevede la concessione di risorse ai privati per piccoli interventi di recupero e ripristino di murature dei sistemi agricoli terrazzati tradizionali ed eventualmente di sistemazione del terreno adiacente. Presentando una documentazione estremamente semplificata il privato può accedere a finanziamenti oscillanti tra 1.000 e 4.000 euro, determinati in base alla natura e all’estensione dell’intervento.

Nel biennio 2021-22 il bando ha interessato complessivamente 559 beneficiari (306 col bando 2021, 253 col bando 2022) per un importo totale finanziato di € 1.670.000,00. A breve si ripartirà con il bando 2023, con risorse stanziate pari a circa € 800.000.

(Fonte: https://www.paesaggiotrentino.it/it/news/fondo-del-paesaggio-559-interventi-per-il-recupero-dei-muri-a-secco_3754_idn/?anno=2023)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *