Il Comune di Napoli ha messo all’asta 13 immobili di pregio: alloggi, ex scuole, uffici comunali e ruderi.

E’ la seconda fase di un piano di alienazione che l’amministrazione in carica ha deciso di attuare allo scopo di portare risorse fresche nelle magre casse comunali.

Ricordiamo che Napoli si trova nel pieno di un predissesto che necessariamente costringe ad azioni urgenti per ripianare gli squilibri finanziari e ridisegnare i piani di rientro.

Tra gli immobili in vendita c’è anche il prestigioso settecentesco Palazzo Cavalcanti, opera in stile neoclassico eretta su cinque piani originari e corte interna.

Secondo il consigliere comunale Gennaro Troncone l’amministrazione comunale di Napoli intende svendere questo bene comune a meno della metà del suo valore e lo spiega in questo video:

 

Share