«Il piano Colao per il rilancio del paese cita una rivoluzione verde per proteggere e migliorare il capitale naturale, ma gli entusiasmi sono subito smorzati dalla quantità di contraddizioni in piena continuità con il passato sviluppista.

La salvaguardia ambientale non è compatibile con la continua aggiunta di infrastrutture. Bisognerebbe avere il coraggio di investire sulla manutenzione dell’esistente.

L’ambiente ha bisogno di una scheda tutta per sé,non subordinata alle infrastrutture».

Luca Mercalli a #SonoLeVenti

Qui il video.

Condividi: