Rigorosamente “a distanza precauzionale”, il Gruppo Suolo Europa (GSE) del nostro Forum Salviamo il Paesaggio ha pubblicato il nuovo numero del Bollettino degli Angeli del Suolo, giunto al suo settantesimo appuntamento.
Ancora una volta il notiziario affronta temi di rilievo:

  • Una riflessione sugli accordi internazionali, specie quelli sul clima, che creano un quadro di riferimento obbligatorio per tutti gli Stati che vi aderiscono ma sono caratterizzati dall’inerzia di governi e politica e innescano la reazione della cittadinanza anche attraverso azioni legali collettive come la Campagna Giudizio Universale;
  • La definizione del Programma di Lavoro GSE 2020, realizzato attraverso un nuovo metodo interattivo di consultazione;
  • Un’analisi del concetto del Green New Deal attraverso l’agenda del GNDE–Società Civile e del GNE–Commissione Europea, con proposte di cambiamento del comportamento;
  • La presentazione del Parlamento Rurale Europeo, nato da un movimento di popolazioni rurali organizzate a livello locale, regionale, nazionale ed europeo per ricordare ai governi che gli agglomerati urbani non sono l’unico posto dove vivere ed essere, ma che le regioni e le popolazioni rurali hanno molto da offrire alla società e alle sfide attuali;
  • Una sintesi del rapporto del Programma delle Nazioni Unite sull’Ambiente (UNEP) sulle emissioni globali;
  • Una ricognizione sulle risultanze dell’associazione della Gran Bretagna che si occupa di orticoltura (AHDB – Agriculture and Horticulture Development Board), con cui ci si puó confrontare con le numerose questioni che gli agricoltori inglesi si pongono a seguito della Brexit;
  • Il racconto di uno dei partner dell’Iniziativa 4per1000, Biovision, una fondazione no-profit svizzera che si occupa di agroecologia soprattutto in Africa con l’obiettivo di alleviare la povertà e aumentare la sicurezza alimentare. Il loro Agroecology Info Pool è attivamente impegnato nella promozione e nel dialogo per rafforzare il quadro politico globale relativo allo sviluppo sostenibile e in particolare ai sistemi alimentari sostenibili.

Il bollettino può essere scaricato da qui.

Condividi: