I genitori inviano i propri figli a scuola affinché apprendano. Un professore ambisce che i suoi allievi comprendano. Alla fine sono entrambi orgogliosi quando i figli/allievi li “sorprendono”.

Il cinquantasettesimo numero del Bollettino degli Angeli del Suolo, strumento di aggiornamento e informazione del Gruppo Suolo Europa (GSE) del nostro Forum Salviamo il Paesaggio si apre interrogandosi sul ruolo della conoscenza, con il resoconto di un incontro – tenutosi ad Asolo – che ha coinvolto imprenditori agricoli, studenti dell’Istituto Agrario ISIS Cerletti di Conegliano, professionisti del settore, agronomi, forestali e architetti paesaggisti. Con l’augurio che la difesa del suolo sia per i partecipanti, soprattutto gli allievi dell’Istituto Agrario, una strada maestra e che i giovani studenti ci “sorprendano” presto con le loro iniziative e che in un futuro seminario possano essi stessi illustrare esperienze concrete da presentarci in presenza dei loro genitori e professori.

Il Bollettino di marzo ci aggiorna inoltre sull’iter della Proposta di legge a tutela del suolo in discussione al Senato (Commissioni congiunte Ambiente e Agricoltura) e sulla piattaforma tecnologica europea per la costruzione, l’edilizia e l’efficienza energetica, diventata un punto di riferimento europeo tanto per le istituzioni pubbliche quanto per le organizzazioni della società civile.

Analizza poi il Rapporto ECA – acronimo di European Court of Auditors (Corte dei Conti Europea) – sulla desertificazione nell’UE, un fenomeno che tocca ormai tutte le aree geografiche del mondo ove vi sia un degrado dei suoli ed è fortemente crescente in tutta l’Unione Europea, specie da quando si assiste immobili al rapido cambiamento climatico in corso.

Considera quindi le attività di Livelihood Funds, che gestisce da alcuni anni fondi di investimento per lottare contro la degradazione dell’ambiente, il cambiamento climatico e la povertà; di recente si è posto una domanda a cui ha cercato di dare risposta applicativa: “Perché la preservazione dell’acqua passa da un suolo in buona salute” (Why Water Preservation Needs A Healthy Soil), riassunta in un documento in cui si illustrano i legami fra acqua, suolo e materia organica. Un suolo mantenuto in buona salute grazie a pratiche agricole e di gestione sostenibili, comporta molteplici benefici per tutto l’ecosistema e in particolare per la qualità dell’acqua.

E conclude ragionando attorno a due articoli particolarmente appropriati per una più chiara comprensione di quello che l’Iniziativa 4per1000 porta sempre più concretamente all’attenzione dei media e del mondo politico e che ruota attorno alla differenza tra carbonio, carbonio organico, sostanza organica, anidride carbonica

Il Bollettino n° 57 è scaricabile qui.

Condividi: