Franklin Delano Roosevelt, il 32° presidente degli Stati Uniti, disse: “Una Nazione che distrugge il suo suolo distrugge se stessa“. Come non dargli ragione oggi: a distanza di più di novantanni il suo richiamo appare perfettamente aderente alla nostra realtà moderna.
La citazione compare nel sessantottesimo numero del Bollettino degli Angeli del Suolo, strumento di informazione del Gruppo Suolo Europa (GSE) del nostro Forum Salviamo il Paesaggio pubblicato il 1° febbraio.

Ancora un numero ricco di suggestioni raccontate a cavallo tra esperienze in atto tanto a livello nazionale quanto all’interno degli Stati membri dell’Unione Europea.
In questo numero di febbraio si parla di Banca della Terra, un’esperienza tutta italiana nata con l’obiettivo di riprendere la gestione del territorio per ridurre i rischi dovuti all’abbandono delle terre e favorire l’occupazione, in particolare giovanile.

Il Bollettino prosegue con “I fondamentali della Bioeconomia – la Società basata sul Bio”, documento prodotto dalla Federazione Unita dei Lavoratori Danesi e con l’illustrazione del programma di lavoro 2020 approvato dall’Assemblea Generale del nostro GSE.

Si prosegue con “The Green New Deal For Europe – GNDE” (il nuovo patto verde per l’Europa) che affronta la definizione di una pianificazione europea per una giusta transizione, con lo stato dell’Ambiente in Europa (SOER) 2020 che testimonia – cifre alla mano – che l’Europa non riuscirà a centrare gli obiettivi fissati per il 2030.

Il Bollettino torna a parlare di Malles e del suo referendum popolare sull’uso dei pesticidi; la Corte d’appello di Trento, distaccamento Bolzano, ha emesso la sua sentenza: tutto legittimo…

Focus sul biochar, materiale carbonaceo stabile, poroso, prodotto mediante decomposizione termica (o pirolisi) della biomassa e, infine, ancora qualche aggiornamento sull’Iniziativa 4×1000 sulle pratiche di gestione dei suoli che permettano di aumentarne l’accumulo di carbonio.

Il bollettino può essere scaricato da qui.

Condividi: